L'importanza del Verde Condominiale nell'ecosistema delle citta'.

L'importanza del Verde Condominiale nell'ecosistema delle citta'.

 

Convenzione ANACI - ASSOFLORO per il Verde Condominiale

Sabato 25 Maggio, in occasione del Consiglio Nazionale ANACI di Perugia, Francesco Burrelli,Presidente ANACI e Nada Forbici,
Presidente di Assofloro, hanno firmato un Protocollo d'Intesa per avviare attività congiunte di promozione del verde di qualità, di diffusione
delle buone pratiche di gestione del verde, di informazione e formazione per Amministratori condominiali rispetto all'importanza del verde
ma anche per il consolidamento delle procedure necessarie a definire tutti quei principi in grado di assicurare qualità e al contempo
sicurezza, anche al fine di tutelare l'amministratore e gli abitanti del condominio.

Da Aprile 2019 Assofloro è diventata un’associazione nazionale con l’ obiettivo di aggregare gli operatori della filiera del verde e del
florovivaismo italiano e quindi è nata l’esigenza di una collaborazione con ANACI per tutto il territorio.

In Italia il verde condominiale non ha grande considerazione, mentre invece se riqualificato ed incentivato potrebbe portare importanti
benefici all’ambiente ed una migliore vivibilità delle città.

In Italia 15 milioni di famiglie vivono in un milione e 200.000 edifici condominiali, che costituiscono
un importante patrimonio sia per l’economia che per l’ambiente.

La vegetazione urbana e gli alberi per mitigare
la temperatura delle città e combattere le polveri sottili

Il verde e gli alberi rivestono un ruolo importante per combattere l’aumento delle polveri sottili e l’aumento della temperatura; infatti  
la vegetazione urbana può abbattere fino al 3% di CO2 emessa dalle auto e rimuove dall’atmosfera fino a 161 kg. L’anno di PM10.

Inoltre gli alberi possono ridurre la temperatura dell’ambiente da 1 a 3 gradi centigradi, con un conseguente risparmio energetico
per il riscaldamento ed il raffreddamento degli edifici fino al 30-40% e

Il Bonus Verde importante strumento per
la riqualificazione del Verde Condominiale

Il Bonus Verde http://www.alfagestroma.it/post.php?id=61 che prevede una detrazione del 36% in 10 anni su un importo di spesa annuale
massimo di € 5.000 per ogni unità immobiliare, è un valido strumento per incentivare la riqualificazione del verde condominiale.

Il Verde Condominiale fa' parte della "Foresta Urbana"

Il verde cittadino privato non deve essere considerato “di serie B”, perché entra insieme a quello pubblico a far parte della cosiddetta “foresta urbana”,
cioè l'insieme di tutti gli alberi e le aree verdi all'interno della città, un sistema che comprende parchi, giardini, alberature stradali, in grado di fornire
importanti benefici ambientali  e che costituisce una vera e propria rete verde che collega le città con le campagne circostanti rivestendo pertanto
l'importante ruolo di corridoi ecologici.

Il verde condominiale costituisce un patrimonio naturale, che opportunatamente valorizzato e riqualificato, rappresenta
un fattore di riequilibrio e di compensazione rispetto ai consumi energetici ed all’inquinamento.

Roma, 30.05.19

Alfagest Roma © Riproduzione Riservata.

ALFAGEST ROMA – Gestione Immobili I Amministrazione Condomini

Paolo Cortesi   Architetto               Socio ANACI 15831       

uffici: via Bulgaria 36 - 00196 Roma I amm.ne e posta: via S. Maria dell'Anima, 55 - 00186 Roma
telefono: 06.4559.7992  I    mobile: 335.611.33.77

email: alfagest.roma@gmail.com  I  PEC : cortesip@pec.alfagestroma.it
web: www.alfagestroma.it  I  https://www.facebook.com/alfagestroma/