Bonus Idrico di € 1.000.= per la sostituzione di sanitari e rubinetti.

Bonus Idrico di € 1.000.= per la sostituzione di sanitari e rubinetti.

 

Oggetto del Bonus : le spese sostenute

. fornitura e posa in opera la fornitura e posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico 
  uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico;

› le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e dismissione dei sistemi preesistenti;

› la fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua 
  con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale
  o inferiore a 9 litri al minuto, comprese le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e dismissione
  dei sistemi preesistenti.

Soggetti Beneficiari

Persone fisiche residentoi in Italia sotto qualunque veste agiscano: privati cittadini o titolari di reddito d'impresa , arte o profesione)

Durata e tempistica

Ad oggi la durata prevista del bonus è fino al 31 dicembre 2021. 

Tipologia immobili

Per unità situate in edifici esistenti e singole unità immobiliari.
Nessuna distinzione sulla destinazione degli immobili, quindi abitativa od unità produttiva.

Il Decreto attuativo

Bisognerà attendere il decreto attuativo previsto al comma 65 che verrà emanato entro 60 giorni dall’entrata in vigore 
della legge istitutiva del bonus, ergo entro il 1° marzo 2021.

Il fine ultimo dell’agevolazione è di perseguire il risparmio di risorse idriche.

A tale scopo è stato istituito il “Fondo per il risparmio di risorse idriche”, con una dotazione di € 20 milioni per il 2021,
finalizzato alla soddisfazione di tali benefici e fino ad esaurimento.

Prima di allora sarà consigliabile non effettuare acquisti o sostenere spese che possano eventualmente compromettere 
l’ottenimento del bonus, ciò alla luce anche di quanto esposto nel paragrafo rubricato “Durata, entità e tempistica del bonus idrico”

Se correttamente previsto, il decreto attuativo dovrebbe stabilire quanto effettivamente non stabilito dalla norma, pertanto:

› l' effettiva tipologia delle spese, che sono citate nel comma 63 ma che necessitano di maggiori specifiche;

› le modalità di richiesta ( si tratterà di compilare una modulistica o altro...? );

› le modalità di pagamento e corresponsione del bonus.

Cumulabilità e Tassabilità del Bonus Idrico

Si evidenzia che i percettori del bonus non saranno obbligati nè ad inserirlo in dichiarazione dei redditi,essendo lo stesso
esentasse, nè a dichiararlo in sede di richiesta dell' ISEE, non concoorendo all'indice di ricchezza familiare.

Si ritiene che difficilmente la spesa sostenuta per il Bonus Idrico sia cumulabile con i Bonus del 50-65% ed Sismabonus.

Trasferimento del Bonus Idrico

Si presume che trattandosi di un contributo destinato alle persone fisiche resti in capo al primo percettore senza
la possibilità di essere ceduto.

Allegati: Sole24 Ore - Bonus Idrico 2021

Alfagest Roma © Riproduzione Riservata.

ALFAGEST ROMA – Gestione Immobili I Amministrazione Condomini

Paolo Cortesi   Architetto               Socio ANACI 15831       

uffici: via Bulgaria 36 - 00196 Roma I amm.ne e posta: via S. Maria dell'Anima, 55 - 00186 Roma
telefono: 06.4559.7992  I    mobile: 335.611.33.77

email: alfagest.roma@gmail.com  I  PEC : cortesip@pec.alfagestroma.it
web: www.alfagestroma.it  I  https://www.facebook.com/alfagestroma/

 

Visualizza l'allegato dell'articolo (PDF)